NOTA MIUR 06.11.2017, PROT. N. 36983 Azione #28 del Piano nazionale per la scuola digitale.

Gentili Dirigenti e cari Animatori digitali, l’azione #28 del Piano nazionale per la scuola digitale (http://www.istruzione.it/scuola_digitale/allegati/Materiali/pnsd-layout-30.10-WEB.pdf) prevede che “ogni scuola avrà un animatore digitale, un docente che, insieme al dirigente scolastico e al direttore amministrativo, avrà un ruolo strategico nella diffusione dell’innovazione a scuola”. La medesima azione prevede, inoltre, che “ad ogni scuola verranno assegnati 1.000 euro all’anno, che saranno vincolati alle attività dei tre ambiti descritti come coordinamento dell’animatore”.

In particolare, proprio in questi giorni stiamo procedendo progressivamente alla liquidazione del contributo di 1.000,00 euro a favore delle istituzioni scolastiche che si siano dotate di un proprio animatore digitale.

Ad oggi, circa 8.000 scuole si sono dotate di un proprio animatore digitale e potranno, quindi, beneficiare del contributo previsto dalla citata azione #28. Al riguardo, per le scuole che non abbiano ancora provveduto, si ricorda che l’applicativo per l’aggiornamento o l’inserimento dell’animatore digitale o dei componenti del Team per l’innovazione resterà attivo fino al 31 dicembre 2017 e, a tal fine, sarà inviata nuovamente alle scuole la mail con tutte le indicazioni per l’accesso al suddetto applicativo. Pertanto, le scuole che non abbiano ancora individuato un proprio animatore digitale dovranno provvedere entro il 31 dicembre 2017, pena la restituzione del contributo concesso.

Come utilizzare il contributo?

Il contributo di 1.000,00 euro per ciascuna istituzione scolastica è utile per garantire una maggiore diffusione a livello locale delle azioni del Piano nazionale per la scuola digitale e servirà, in particolare, per supportare e sviluppare progettualità nei seguenti 3 ambiti:

– Formazione interna: azioni rivolte allo stimolo sui temi del PNSD, sia attraverso l’organizzazione diretta di laboratori formativi sia favorendo la partecipazione di tutta la comunità scolastica ad altre attività formative già previste sia a livello nazionale sia a livello locale;

– Coinvolgimento della comunità scolastica: azioni dirette a favorire la partecipazione e il protagonismo delle studentesse e degli studenti, anche attraverso workshop e giornate dedicate aperti alle famiglie e agli altri attori del territorio per la realizzazione di una cultura digitale condivisa;

– Creazioni di soluzioni innovative: individuazione di soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da estendere nelle scuole, diffusione di buone pratiche, attività di assistenza tecnica, progettazioni funzionali al raggiungimento degli obiettivi indicati nel PTOF che introducono e realizzano l’implementazione delle tecnologie e soluzioni digitali nella didattica quotidiana (a titolo esemplificativo, acquisti di piccole attrezzature digitali, percorsi per la sperimentazione di soluzioni innovative, software didattico e/o gestionale).

Modalità di rendicontazione del contributo

Il contributo viene erogato all’istituzione scolastica in un’unica soluzione ed è vincolato al supporto nella realizzazione di attività coerenti con le azioni del Piano nazionale per la scuola digitale e per i 3 ambiti indicati, pena la revoca dello stesso.

L’utilizzo del contributo è, infatti, oggetto di monitoraggio con riferimento alle attività svolte che dovranno essere rendicontate al Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca – Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale tramite un apposito sistema informativo, sulla base dell’allegato schema esemplificativo di rendicontazione (allegato 1), ed eventuali incarichi (es. formazione o assistenza tecnica) devono essere conferiti nel rispetto della normativa vigente.

Il contributo è utilizzabile nel corso dell’anno scolastico 2017-2018 e la rendicontazione deve concludersi entro il 15 settembre 2018.

I migliori 5 progetti proposti dagli animatori digitali e caricati sul sistema informativo di rendicontazione, previa istruttoria, potranno essere selezionati e resi evidenti, a vantaggio di tutte le istituzioni scolastiche, sul sito internet del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e finanziati, nei limiti delle risorse disponibili, nell’anno scolastico 2018-2019.

Per informazioni e chiarimenti è possibile inviare una richiesta a innovazionedigitale@istruzione.it.

LASCIA UN COMMENTO