Print Friendly, PDF & Email

A partire da maggio 2018 saranno in pagamento gli arretratiderivanti dagli incrementi previsti dal CCNL “Istruzione e Ricerca”per il periodo da gennaio 2016 a maggio 2018. L’adeguamento del valore mensile dello stipendio tabellare partirà dal mese di giugno 2018. È quanto ha ufficialmente comunicato NoiPA a conferma di quanto da noi anticipato pochi giorni fa.

Gli adeguamenti stipendiali riguarderanno oltre un milione di addetti, tra personale della scuola e dell’AFAM, a tempo indeterminato e a tempo determinato.

La comunicazione ufficiale

Applicazione del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto Istruzione e Ricerca per il periodo 2016-2018

Entro la fine del mese di maggio 2018,  saranno corrisposti gli arretrati derivanti dagli incrementi previsti dal nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (C.C.N.L.) del comparto Istruzione e Ricerca per il periodo da  gennaio 2016 a maggio 2018.
A partire dal  mese di giugno 2018 il valore mensile dello stipendio tabellare lordo sarà adeguato, a regime, ai nuovi valori previsti  dal C.C.N.L.
L’applicazione contrattuale interessa circa 1.200.000 dipendenti della Scuola, Istituti di alta formazione artistica e musicale ed Enti di ricerca.
Per informazioni di dettaglio relative al C.C.N.L. è possibile consultare il sito dell’Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni (ARAN) al link https://www.aranagenzia.it/comunicati/8945-firmato-in-via-definitiva-il-contratto-per-il-comparto-istruzione-e-ricerca.html

Lascia un commento