Print Friendly, PDF & Email

L’articolo 2 del D.lgs. n 81/2008 equipara gli studenti in alternanza scuola lavoro allo status di lavoratori, per cui agli stessi si applicano tutto quanto previsto in materia di  salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

La conseguenza di quanto suddetto, come riferito anche da Scuola24-Il Sole 24ore,  è che le scuole devono vigilare sulle condizioni di sicurezza legate all’organizzazione dei percorsi di alternanza e a assicurare le relative misure di prevenzione e di gestione.

COMPITI DELLA SCUOLA

Compito della scuola, dunque, è quello di tutelare gli studenti, facendo loro svolgere l’alternanza in strutture sicure e informandoli in materia.

Questi, nello specifico, i compiti dei dirigenti:

verificare l’adeguatezza della struttura al numero degli alunni in alternanza e le capacità tecnologiche, organizzative e didattiche della stessa;

assicurare gli studenti, che svolgono attività particolari, presso l’INAIL contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali;

stipulare un’assicurazione per la responsabilità civile verso terzi;

attivare, insieme agli Uffici Scolastici Regionali,  accordi territoriali con gli enti preposti, in modo  da garantire la sorveglianza sanitaria, se necessaria, ai sensi dell’articolo 41 del decreto legislativo 81/2008.

PIATTAFORMA ALTERNAZA

Al fine di facilitare i percorsi di ASL, il Miur ha posto in essere un’apposita piattaforma, tramite la quale gli studenti possono, tra le altre cose, svolgere in modalità e-learning il corso sulla  salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, realizzato insieme a INAIL.

Il corso si conclude con test di valutazione, superato il quale la Piattaforma medesima rilascerà l’attestato allo studente.

Per approfondire le funzioni della Piattaforma clicca qui

Lascia un commento